San Martino di Castrozza

Un angolo di paradiso davvero speciale, immerso in un’ampia radura circondata dal Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino di Castrozza e sovrastata dalle Dolomiti di Primiero, uno dei nove gruppi montuosi iscritti nella lista dei beni naturali riconosciuti dall’Unesco, patrimonio dell’Umanità, che fin dal secolo scorso hanno incuriosito ed affascinato viaggiatori, alpinisti, scrittori e personalità da tutto il mondo.

Non si può non ricordare lo scrittore Dino Buzzati che dall’altipiano si lasciò ispirare per comporre Il deserto dei Tartari o la scrittrice inglese Amelia Edwards che nel 1872 afferma: “Credo di poter dubitare che perfino nelle Ande sia raro trovarsi di fronte ad una scena così straordinaria e primordiale”.

Questa è San Martino di Castrozza, meta vivace ed elegante che offre tante proposte per il tempo libero, occasioni infinite per le attività sportive, ospitalità turistica di qualità ed eventi dal carattere brillante e cosmopolita.

Luogo ideale per le vacanze, sia d’estate che d’inverno, per chi vuole immergersi nella natura per scrollarsi di dosso lo stress e ritrovare l’equilibrio perduto.

Enogastronomia a San Martino di Castrozza

Da un territorio così ricco di prati e pascoli nasce una preziosa tradizione casearia affinata poi nel corso degli anni attraverso tecniche di lavorazione e stagionatura che hanno dato alla luce un’ampia varietà di formaggi di alta qualità.

Dalla tosèla al nostrano stagionato, dal grana trentino alla ricotta affumicata, passando per il botiro di malga presidio Slow Food. Formaggi genuini, prodotti e rigorosamente controllati dal Caseificio di Primiero.

Tra le eccellenze gastronomiche del territorio anche gli insaccati affumicati, il miele e i piccoli frutti.

Prodotti che compongono i piatti tipici del territorio, recuperati dalla saggezza popolare dei nostri nonni: strangolapreti, canéderli, gnocchi con ricotta affumicata e zuppa d’orzo.

Tra i piatti tipici non possono mancare i piatti a base di selvaggina a base di cervo, camoscio e capriolo accompagnati con l’immancabile polenta e funghi.

E per finire in bellezza: strudel di mele tiepido, crostata di ricotta, torta con noci e miele, dolce di carote e nocciole, yogurt e mirtilli freschi e la speziata Lienzertorte.

Prelibatezza che potrete gustare nelle merende km0 dello Ski Residence San Martino di Castrozza e nei molti ottimi ristoranti del territorio.